Posted on Lascia un commento

Detersione: il primo errore da evitare!

Potrà sembrare una banalità ma…

Sei certa di conoscere realmente cosa significa eseguire una corretta detersione della pelle nella quotidianità?

Oppure ancora usi la “classica saponetta” per struccarti e lavare il viso?

Con questo articolo scopri qual è il PRIMO ERRORE DA EVITARE nella beauty routine ed apprendi le 7 REGOLE D’ORO per una Detersione Perfetta!

 
 

Potrà sembra scontato, poiché tanto si scrive e si dice in merito, ma siamo certe di conoscere bene il significato di una corretta detersione della pelle del viso nella quotidianità? Io credo anche che si possa essere legittimamente confuse, nella miriade di prodotti proposti dal mercato.

Ma andiamo per step.

Il primo danno da evitare alla nostra pelle è proprio quello di non pulirla! Togliamo anche una convinzione importante: rimuovere il trucco è fondamentale, ma la pelle raccoglie durante il giorno anche molte altre impurità (anche solo per polveri e inquinamento), pertanto la detersione è uno step fondamentale per tutti, sono solo per chi si trucca. Premesso questo…

 

Con quale prodotto detergere il viso?

Innanzitutto diciamo che cosa evitare in linea generale: una detersione aggressiva potrebbe causare un’alterazione delle normali difese della pelle, costituite in primis dal film idrolipidico e dallo strato corneo, con la conseguente irritazione della pelle stessa e spesso quindi causa di dermatiti. Ma la detersione, oltre al significato etimologico del “togliere sporco”, ha diversi altri benefici per la bellezza e la salute della nostra pelle. Una buona detersione infatti…

…Rende da subito il viso più luminoso. Eliminare i residui di trucco e impurità dalla pelle significa vederla da subito più luminosa.

…Dà al viso una sensazione di freschezza. Detersione in questo caso è anche sinonimo di piacevolezza. Un buon detergente è anche questo.

…Promuove l’idratazione. Qui entriamo nell’ambito della tipologia di pelle. Detergenti appropriati possono essere un aiuto importante contro disidratazione e pelli secche. Pulire senza disidratare la pelle è un must fondamentale.

Elimina il sebo in eccesso. Contrariamente alla necessità precedente alcune pelli temono l’eccesso di sebo. In questo caso alcuni detergenti aiutano proprio a pulire la pelle controllandone l’oleosità.

Previene l’occlusione dei pori e la pelle impura. La detersione è fondamentale per le pelli che tendono ad avere punti neri e impurità.

…Riduce i segni di stanchezza e migliora il tono della pelle. La detersione aiuta anche in questo. Togliere make up e impurità dopo una giornata aiuta a dare freschezza e tonicità alla pelle del viso facendola apparire meno stanca.

Last but not least, la detersione prepara la pelle a ricevere gli attivi che si applicano a seguire con un siero e/o una crema!  

 

Ma quali sono quindi i prodotti da utilizzare affinché si possa beneficiare al meglio di questo step fondamentale della nostra routine quotidiana?

 

In commercio ce ne sono un’infinità. Di tante tipologie, di tanti prezzi.

Non dimenticate un aspetto fondamentale. Sulla detersione spesso crediamo di poter scegliere più liberamente e autonomamente rispetto a prodotti più specifici quali sieri, maschere o crema anti-age.

Niente di più sbagliato!

 

I prodotti detergenti scelti “fai da te” sono spesso la causa di problematiche della pelle del viso quali come dicevamo poco fa, dermatiti, impurità, secchezza o altro.

Vi spiego subito perché evitare il sapone classico! Non diamo per scontato che la cosa sia risaputa o superata.

Ci sono ancora affezionate della saponetta classica “perché mi pulisce bene…mi dà senso di maggiore pulizia”! Il pH della nostra pelle è naturalmente acido, il sapone a contatto con l’acqua sviluppa un pH alcalino che contrasta e altera quello della nostra pelle che è bene invece mantenere come difesa naturale dall’attacco dei batteri. Ormai le case cosmetiche in tal senso hanno fatto passi da gigante e ci sono sicuramente prodotti che non hanno questo svantaggio ma danno ugualmente il senso di pulizia completa. Anche i tensioattivi oggi impiegati sono in genere meno aggressivi e anche maggiormente biocompatibili.

Evitiamo inoltre, come in tutti i cosmetici, i petrolati! Dobbiamo detergere, evitiamo di occludere con attivi che possono irritare la pelle.

Tra quale tipologie di prodotti per la detersione possiamo scegliere quindi?

  • Detergenti in latte: la forma più tradizionale di detergente. Una texture delicata e leggera da utilizzare con cotone o anche senza. Indicato, con attivi differenziati, per le pelli sensibili, ma anche secche e miste.

 

  • Detergenti in crema: una forma più idratante dalla consistenza cremosa. L’utilizzo è lo stesso dei detergenti in latte ma è particolarmente indicato per le pelli secche, essendo in genere più ricchi di sostante nutritive e idratanti.

 

  • Detergenti schiumosi: sono i detergenti tendenzialmente consigliati per le pelli miste/grasse. Di fatto le formulazioni con tensioattivi delicati hanno fatto in modo che alcuni detergenti schiumogeni siano diventati tanto amati anche da chi non ha pelle la grassa, ma da chi tendenzialmente vuole sostituire il “sapone” con un prodotto più appropriato senza rinunciare alla sensazione di “lavare il viso con la schiuma”. Non si usa in questo caso il cotone, ma ci si lava il viso proprio come un sapone.

 

  • Detergenti esfolianti: sono detergenti che si utilizzano in genere per pelli impure (che contengono microgranuli per un’esfoliazione delicata) oppure detergenti esfolianti per tutti i tipi di pelle da utilizzare però secondo necessità (non nell’uso quotidiano soprattutto per le pelli sensibili). Garantiscono un’esfoliazione delicata dello strato corneo fornendo da subito luminosità alla pelle del viso. Detergenti in gel: anche questi, dalla consistenza più viscosa dei precedenti, sono indicati per le pelli grasse e impure, con attivi specifici.

 

  • Acque micellari: l’acqua micellare è un prodotto che pulisce come un detergente e include anche le proprietà astringenti e lenitive del tonico. Non necessita di risciacquo. Prendono il nome dalle sfere che le compongono, dette “micelle” in grado di catturare lo sporco. In genere sono ben tollerate da tutti i tipi di pelle. Si utilizzano su un dischetto di cotone. L’acqua micellare ha quindi sicuramente la caratteristica della praticità, per questo sono molto amate da chi vuole evitare il doppio passaggio detergente e lozione. Non tutte le acque micellari sono uguali: anche in questo caso è bene verificare la formula. In commercio infatti ne esistono tantissime e a prezzi differenziati. Per questo è sempre bene segnalare alle clienti qualche plus distintivo che faccia la differenza

 

Eviterei nell’elenco il discorso delle salviettine struccanti: ancora più pratiche delle acque micellari è vero, ma da non utilizzare nella quotidianità!

Ricche di tensioattivi possono risultare davvero irritanti sulla pelle. Una buona detersione si sceglie secondo un accurato check-up, quindi secondo la tipologia di pelle, e soprattutto è bene capire l’utilizzo dei detergenti, che come dicevano non è sempre scontato.

 

7 REGOLE D’ORO per una Detersione Perfetta

 

1) Scegliere un detergente viso adatto al proprio tipo di pelle seguendo le indicazioni della propria Beauty Specialist.

2) Non tralasciare mai la detersione quotidiana! Il viso va pulito e struccato sempre!

3) Ogni tipologia di detersione è a sé: chiedere indicazioni di utilizzo alla Beauty Specialist.

4) Risciacquare con acqua tiepida il viso e sempre con movimenti delicati.

5) Asciugare il viso senza strofinare con un asciugamano morbido.

6) Se la formula di detersione lo richiede, procedere con la lozione! Detergente e lozione in alcune formule sono indispensabili.

7) Effettuare un’esfoliazione viso almeno una volta alla settimana con un prodotto esfoliante indicato al proprio tipo di pelle.   Una cosa importante: la routine quotidiana deve essere PIACEVOLE!

 

È nostro compito scegliere la detersione più indicata per il nostro tipo di pelle, ma dobbiamo anche andare incontro ai nostri giusti!

Se una tipologia di detergente o la sua profumazione risultano sgradevoli, sappiamo già che verranno messi da parte dopo due giorni: testare infatti è importante!

La beauty routine, per diventare un momento irrinunciabile, deve avere un effetto coccola e cura di sé!

Benessere e Bellezza vanno di pari passo!      

 

 

Take care of you,

Gabriela

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *